Vieni a Fabriano per il Forum delle Città Creative UNESCO 2019

Fabriano Forum Città Creative UNESCO 2019

La città di Fabriano mantiene la struttura di un borghetto medievale; la piazza del Comune, i loggiati, le chiese sembrano tutti usciti da una ricostruzione storica. Nonostante questo, dal 10 al 15 giugno sarà il cuore di un dialogo rivolto al futuro. Nel 2019, infatti, il Forum delle Città Creative UNESCO sarà a Fabriano.

Nel 2018, il Forum si è tenuto in Polonia. Prima ancora è stato in Francia, Svezia, Giappone, Cina. Il prossimo anno sarà in Brasile. Insomma, hai l’occasione di partecipare a un evento internazionale dietro casa tua, o quasi. Scopri cosa ti aspetta se parteciperai, cosa vedere a Fabriano e dove dormire.

 

Cos’è il Forum delle Città Creative UNESCO

Il network delle Città Creative nasce nel 2004, con lo scopo di mettere in comunicazione le città più creative del mondo. Ad oggi comprende 180 città di diverse dimensioni, tutte collegate dalla stessa spinta verso la cultura e le novità. Ciascuna di esse è specializzata in una certa branca, come la musica o la letteratura. La nostra Fabriano è una Città Creativa per le arti popolari e l’artigianato, ad esempio.

Il network è inutile, se le città rimangono isolate e non si parlano. Ecco quindi che nasce il Forum delle Città Creative UNESCO, un’occasione d’incontro per i rappresentanti delle città. Si tiene ogni anno in una diversa città del network, in Europa e nel resto del mondo. In questo modo si rafforza il legame tra le città ed emergono nuove idee per lo sviluppo economico e sociale.

Per andare più nello specifico, l’incontro tra le Città Creative UNESCO a Fabriano avrà questi obiettivi:

  • Scambio di informazioni, per organizzare iniziative di respiro internazionale volte allo sviluppo.
  • Sviluppo di nuove strategie per il network.
  • Creazione di una piattaforma di dialogo tra le Città Creative e l’UNESCO, per definire una scaletta delle priorità.

 

Cosa ti aspetta a Fabriano, Città Creativa 2019

Cosa ha in serbo Fabriano, Città Creativa 2019? Il tema di quest’anno è “La città ideale”; sviluppo, creatività ed ecosostenibilità, sono queste le parole d’ordine dell’evento. Dal 10 al 15 giugno, si incontreranno i sindaci di 72 città situate in diverse parti del mondo. All’evento parteciperanno perfino rappresentanti afgani e islandesi, oltre che i sindaci delle altre Città Creative italiane.

Il 12 giugno ci sarà un forum dedicato proprio ai sindaci e coordinato dal giornalista Beppe Severgnini. Oltre a loro ci saranno altri 500 ospiti internazionali, tutti uniti dal desiderio di confrontarsi su temi difficili. Come progredire nel rispetto dell’ambiente? Come affrontare emergenze umanitarie e disastri naturali? È possibile porre un freno alla violenza umana?

Dal dibattito dovrebbero arrivare proposte creative quanto realizzabili, in linea con gli obiettivi di cui sopra. Probabilmente, molte di queste serviranno a contenere il problema del riscaldamento globale. Obiettivi ambiziosi ma fattibili, se si lavora tutti insieme per dare una svolta concreta alla voglia di innovazione.

A Fabriano, Città Creativa 2019, ci saranno tutte le città italiane del network. Il nostro Paese ha colonizzato tutti gli ambiti dell’organizzazione, quindi saremo presenti in tutti i padiglioni.

 

Cosa ci sarà da vedere a Fabriano

Nel corso del Forum delle Città Creative UNESCO a Fabriano, la città ospiterà sette padiglioni dedicati all’arte e alla cultura. Al loro interno troverai immagini e contenuti multimediali rappresentanti “la città ideale” nel mondo. Ciascuno di essi analizzerà il tema secondo un certo punto di vista, seguendo le categorie del network:

  • cinema;
  • musica;
  • letteratura;
  • arti popolari e artigianato;
  • disegno industriale;
  • arti mediatiche;
  • gastronomia.

I padiglioni si troveranno in luoghi simbolo della città, come la biblioteca Romualdo Sassi o il Mercato Coperto di piazza Garibaldi. Sarà quindi un’occasione anche per scoprire tutto quello che c’è da vedere a Fabriano. Inoltre, potrai approfittarne per ammirare altre splendide città marchigiane che sostengono l’iniziativa.

Per prepararsi al Forum delle Città Creative UNESCO, Fabriano ha pensato al progetto delle Città dell’Orsa. Sono nove città che sulla cartina geografica ricordano le stelle della costellazione. Ciascuna di esse sarà un punto luminoso, rappresentante una delle categorie del network.

  • Ancona, per il cinema;
  • Ascoli Piceno, per il design;
  • Fermo, per le arti popolari e l’artigianato;
  • Macerata, per le arti mediatiche;
  • Pesaro, per la musica;
  • Recanati, per la letteratura;
  • Senigallia, per la gastronomia;
  • Urbino, patrimonio UNESCO.

 

Dove dormire a Fabriano e dintorni

Se vuoi partecipare al Forum, devi cercare un posto dove dormire a Fabriano e dintorni. Per goderti tutti i pro della manifestazione senza i contro, come l’inevitabile confusione, ti conviene puntare su una città vicina.

L’hotel Borgo Sant’Angelo di Gualdo Tadino è a meno di 30 km da Fabriano. Per arrivare a Fabriano in macchina, ci vogliono meno di 40 minuti; in treno, bastano 20 minuti dalla stazione di Gualdo Tadino. In più, la città è già di per sé un piccolo gioiello da ammirare e godersi in tutte le sue forme.

Gualdo Tadino è un borgo medievale dal grande valore storico ed artistico. Le stradine si snodano tra edifici antichi ed aree naturalistiche, creando scorci che mozzano il fiato. Per darti l’energia necessaria per ammirare tutte queste cose meravigliose, puoi fermarti in una delle taverne tipiche della zona. Si sa, passeggiare tra tanta bellezza mette fame.

Borgo Sant’Angelo è un hotel diffuso, quindi immerso nel cuore della città e a pochi minuti dal centro. Se stai cercando dove dormire a Fabriano e dintorni e desideri maggiori informazioni, contattaci.

× Possiamo aiutarti?