Uno degli ambienti comuni di Borgo Sant’Angelo Albergo Diffuso è la Sala della Storia,

un angolo dedicato al passato che invita alla meditazione e alla tranquillità

Lì  sono raccolte le testimonianze della storia locale e del popolo gualdese.
Anche il soffitto con le travi in legno riporta a un passato lontano, quando ci si dedicava a lavori artigianali come la lavorazione di materiali naturali, ma anche al cucito e al ricamo.

La libreria presente nella sala contiene testi antichi di autori illustri, ma anche quelli di intellettuali contemporanei, che narrano della piaga dell’emigrazione che da sempre ha interessato questi luoghi.

Ne è testimonianza il Museo dell’emigrazione regionale “Pietro Conti” che dista appena pochi metri dall’hotel: un gioiello ben curato e ed estremamente rappresentativo realizzato con la tecnica delle proiezioni video che coinvolge il visitatore in un emozionante percorso a ritroso:

l’arrivo, il viaggio e la partenza.