MOSTRA DEL TARTUFO A FABRO IN UMBRIA

MOSTRA DEL TARTUFO A FABRO IN UMBRIA

La 29esima edizione della mostra mercato del tartufo che si tiene annualmente a Fabro andrà in scena fra il 9 e l’11 del prossimo dicembre. L’edizione del 2016 cadrà in date differenti da quelle scelte negli anni scorsi, ma si mostrerà in tutto il suo fascino, i suoi sapori e i suoi inconfondibili aromi, nella consueta cornice del centro storico del borgo umbro. Affacciato sulla Val di Chiana, Fabro è uno dei paesi più suggestivi del territorio orvietano, posto sul confine tra Umbria, Lazio e Toscana. Anche l’edizione di quest’anno sarà incentrata su uno dei prodotti di spicco della tradizione gastronomica umbra: il tartufo in tutte le sue varianti. Decine di stand gastronomici ed espositori provenienti da tutta la penisola saranno pronti ad offrire ai numerosissimi avventori affezionati all’appuntamento, alcune delle prelibatezze da loro preparate con l’ausilio del tartufo. Alle tante degustazioni, la mostra mercato anche quest’anno unirà numerose attività satellite, quali passeggiate ecologiche, laboratori didattici, concerti ed una competizione di ricerca dedicata ai cani da tartufo. Insieme al tartufo e alle decine di ricette che prevedono l’impiego di questo eccezionale prodotto, l’altra grande protagonista dell’evento è la carne chianina, prodotto esclusivo e pregiatissimo di queste zone. Il clou della festa sarà costituito dalla preparazione della frittata al tartufo da guinness dei primati. Nel mirino dei cuochi che saranno impegnati nell’impresa, c’è la frittata cucinata durante l’edizione dello scorso anno, quando vennero impiegati oltre 2400 uova e ben trenta chili di tartufo per una frittata che raggiunse i tre metri di diametro. Al di là del guinness, i numeri dello scorso anno sono stati importantissimi e l’attuale edizione cercherà di pareggiare i conti: nel 2015 oltre 15.000 visitatori hanno raggiunto la fiera del tartufo fabrese, premiando un territorio particolarmente fecondo di specialità e prodotti tipici. La fiera, come ogni anno, verrà organizzata nel meraviglioso centro storico di Fabro, fra i vicoli e le stradine situati all’ombra del Castello e del Torrione, risalenti al XVI secolo e dai quali è possibile godere di un panorama a 360 gradi sulla sottostante Val di Chiana. Il tartufo sarà ancora una volta il protagonista indiscusso dell’appuntamento, in tutte le sue varianti: il tartufo nero, detto anche scorzone e quello bianco che annovera a sua volta altre due sottospecie, il moscato e l’uncinato. I cani destinati alla ricerca di questo pregiato frutto della terra, che predilige i terreni boscosi nei quali si snodano le radici di querce, roveri e lecci, vengono sottoposti ad un addestramento lungo e complesso e risultano fondamentali nella ricerca dei preziosissimi e profumatissimi tartufi.