Gubbio DOC Fest

 

Nato nel 2014 dopo una serie di eventi in onore di Riccardo Monacelli, la terza edizione del Gubbio DOC Fest sta per diventare ancora una volta protagonista delle notti eugubine.

Gubbio DOC Fest, acronimo di Direzioni Ostinate e Contrarie, un punto di riferimento per letterati ed artisti.
Dal 5 al 7 Agosto 2016 infatti, spazio alla cultura ed all’evento che ancora una volta richiama appassionati e curiosi da tutta Italia. La cultura rimane come sempre il cardine di questa organizzazione che vede come ogni edizione, ospiti nazionali di spicco che si alterneranno sul palco per intrattenere il pubblico.

Quest’anno l’arte sarà raccontata da Vittorio Sgarbi che il 5 Agosto si affaccerà dal palco di Piazza Grande alle 21.30 per portarci per mano lungo la vita e le opere di Michelangelo Merisi, detto Caravaggio.
I biglietti sono ancora disponibili ma stanno andando a ruba perché nessuno come lui, il critico controverso per eccellenza, potrà affascinare il pubblico grazie anche alle musiche di Valentino Corvino ed alla regia di Angelo Generali. Tutto lo spettacolo, che assume molto le caratteristiche ed i tratti di un vero e proprio show teatrale, si armonizza perfettamente fondendo suoni, immagini e parole attraverso la geniale mente del visual artisti Tommaso Arosio.

Il 6 Agosto tocca a Francesco de Gregori e ai suoi brani più noti e conosciuti. Il tocco quasi magico con il quale de Gregori ci racconta un’Italia vera e popolare ed il suo stile unico che utilizza nel descrivere gli usi nostrani, non potrà che arricchire un evento basato proprio sulla cultura tramandata nel tempo.
Il concerto del talentuoso artista fa parte del suo tour intitolato Amore e Furto e la tappa a Gubbio è per molti l’unica occasione di poter ammirare il genio all’opera dal vivo. Non solo un mix tra canzoni del passato e del presente, ma assaggi della sua nuova idea che vede Bob Dylan diventare un protagonista assoluto nel suo ‘De Gregori Canta Bob Dylan’.

Il 7 Agosto è dedicato ad un doppio appuntamento incentrato sull’enogastronomia. Prima, il famoso enologo Riccardo Cotarella ci racconta la storia e l’ascesa del Montiano, un vino laziale che giunge al suo ventesimo anniversario. In seguito, Andy Luotto ormai chef di fama internazionale, ci spiegherà come cucinare significa amore e passione nel suo ‘Luotto Factory’.

Tutto l’evento è un continuo susseguirsi di incontri letterari, dibattiti, presentazione di nuovi libri e rassegne teatrali, il tutto condito da degustazioni di ottimi prodotti locali.
Gubbio DOC Fest diventa quindi anche il promotore del territorio e della cultura umbra ed italiana per eccellenza.

Dedicati a questo appuntamento senza fretta e sentendoti a casa curiosando su www.borgosantangelo.it, dove potrai trovare il tuo focolare in un borgo caratteristico e tradizionale ad un passo dall’evento dell’anno.

 

× Possiamo aiutarti?