Il Green Festival sul Monte Cucco: tra sentieri e cultura

La natura ha i suoi colori, i suoi suoni, la sua armonia. Ed è un teatro ambito per le opere dell’ingegno umano. Così la terza edizione del Green Festival Estivo celebra la bellezza dell’arte e del verde dell’Umbria. Dal 21 al 28 luglio 2019 sul Monte Cucco, tra sentieri e grotte, si tengono concerti di jazz e musica sperimentale, ed eventi dedicati alla letteratura e all’arte.

La manifestazione è stata ribattezzata “Suoni Controvento” per le correnti che investono regolarmente le pendici del Monte Cucco, sempre ventose e fresche, un paradiso idilliaco per gli sportivi che fanno parapendio. L’iniziativa è stata ideata ed allestita dall’Associazione umbra della canzone e della musica d’autore, con un importante sostegno da parte della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, e l’intervento delle amministrazioni di tre piccoli borghi del territorio, Fossato di Vico, Sigillo e Costacciaro.

Nell’articolo raccontiamo quali sono gli appuntamenti principali della rassegna che valorizza l’appennino umbro e la cultura italiana.

 

A Monte Cucco concerti, arte, trekking e letteratura

Al Parco Naturale del Monte Cucco i concerti hanno un ruolo di primo piano. Del resto, quale arte rispecchia maggiormente l’armonia della natura, se non la musica? Tutta giocata su equilibri matematici, dalla perfezione dei numeri punta dritta ai cuori.

Tra le numerose iniziative dedicate all’arte dei suoni, c’è l’esibizione di un artista italiano giovane e molto noto. Le note di Marco Mengoni e del suo tour estivo alla tappa “Fuori Atlantico attraverso la bellezza” inaugurano la manifestazione “Suoni Controvento”, nel verde degli Appennini e nel cuore dell’Umbria.

Marco Mengoni: tour estivo al Monte Cucco

L’appuntamento è per le 16.15 di domenica 21 luglio al Pian di Spilli, un’altura dove convergono i sentieri del Monte Cucco. Il mago della musica che accoglie il pubblico è Marco Mengoni, primo vincitore italiano del Best European Act agli MTV Europe Music Awards.

L’accesso alla zona è libero, ma è necessario aver prenotato un posto auto negli appositi spazi allestiti per l’occasione. Infatti, non è possibile posteggiare al di fuori delle aree riservate.

Al parco del Monte Cucco, sentieri e arte visiva

Il Green Festival Estivo “Suoni Controvento” non è solo musica, ma anche molto altro. Un ruolo da cooprotagonista è riservato alle arti visive. Così nasce Land Art, una delle novità del festival di quest’anno. Si tratta di un insieme di installazioni realizzate dagli studenti dell’Accademia di Belle ArtiPietro Vannucci”. Ogni opera è stata progettata e creata appositamente per la manifestazione.

L’installazione-video di La Piaggiola a Fossato di Vico è il frutto della partecipazione all’evento degli studiosi di musica elettronica del Conservatorio Morlacchi di Perugia. Le opere di Tiziana Fiorucci costituiscono l’esposizione The sound of pollution, a disposizione degli sguardi e della curiosità del pubblico all’Antico Frantoio di Costacciaro.

Infine, le creazioni di Antonio Russo danno vita a Sound World, un’installazione interattiva che intreccia le potenzialità espressive di audio e video e performance. Sono esposte in corso Mazzini nel piccolo paese di Costacciaro.

I sentieri del Monte Cucco e le lezioni per gli amanti del jazz

Green Festival Estivo “Suoni Controvento” significa anche imparare. Vengono organizzate Jazz Master Class tenute da grandi professionisti della musica. Gli incontri si tengono all’auditorium San Cristoforo, a Fossato di Vico. È un’occasione per tutti i giovani che studiano musica e hanno un interesse spiccato per il jazz.

I sentieri del Monte Cucco hanno ispirato anche una nuova iniziativa: il trekking con delitto. Il piacere di camminare nella foresta Madre di Faggi raddoppia grazie alla suspense di un vero e proprio giallo messo in scena per tutti i partecipanti.

Per chi ama letture e montagne c’è Libri in cammino, un progetto originale che mette insieme le presentazioni delle novità editoriali con la passione di indossare scarponcini e inerpicarsi in cima alle alture. Si tratta di vere e proprie presentazioni itineranti, nel contesto suggestivo dell’appennino umbro. L’iniziativa dedicata alla letteratura è frutto dell’impegno dei responsabili di Umbrialibri. Ogni incontro tra pagine e dislivello avviene alla presenza dell’autore del libro presentato.

 

Borgo Sant’Angelo: da dove partire per il Green Festival Estivo Suoni Controvento

Il Green Festival Estivo “Suoni Controvento” viene allestito e organizzato nel Parco Naturale del Monte Cucco, tra sentieri e grotte che appagano il desiderio di escursioni nel verde e in ambienti scavati nel calcare massiccio della montagna. Il Monte Cucco si trova a soli sedici chilometri da Gualdo Tadino, dove sorge l’albergo diffuso Borgo Sant’Angelo, con i suoi quattro edifici: quello centrale ricavato da un monastero del 1200, la Casetta del postino, la Residenza Cardinal Del Monte e Casina Rubboli.

Borgo Sant’Angelo è la scelta ideale per trascorrere un soggiorno all’insegna della tranquillità e del raccoglimento in mezzo alla natura. È una base d’appoggio impareggiabile per andare ad assistere agli eventi del Green Festival “Suoni Controvento”.

Per avere tutte le informazioni che desideri o prenotare direttamente una stanza, clicca qui.

 

 

× Possiamo aiutarti?