Le tavole umbre sono rinomate per essere colme di sapori intensi e genuini:

probabilmente il merito è attribuibile al suo generoso territorio carico di materie prime a km zero.
Ortaggi, salumi, formaggi e farine vengono prodotti con cura e rispetto, tanto per l’ambiente quanto per il consumatore!
È la tradizione, però, ad essere l’ingrediente principale della gastronomia dell’Umbria:  si compone di piatti poveri e genuini propri della cultura contadina.

La cucina gualdese ha tutto il sapore e il gusto della tradizione:

assaggiare la bruschetta con la barbozza, la crescia sbollentita con la farina di granturco, la crescia con i cicoli, i maccheroni tutta staccia, le codiche con i fagioli, il friccò, la bagianata…   una delizia infinita, un tuffo nella gastronomia popolare!
Gli ′′strangozzi′′   semplice pasta di semola di grano duro, simile a tagliolini spessi ed irregolari, con il profumo di tartufo sono irresistibili e lusingano anche i palati più esigenti.


I formaggi umbri, prodotti prevalentemente dai numerosi allevamenti ovini presenti nel territorio, sono di grande qualità: il ′′Pecorino umbro′′, per esempio, una volta assaggiato non può lasciare indifferenti.

Anche i dolci sono l’espressione del territorio: la regione si distingue per una pasticceria di ottimo livello. I ′′Mostaccioli di Francesco′′, il ′′Panpepato′′, la ′′Rocciata di Assisi′′ o il ′′Torcolo di San Costanzo′′ sono solo alcuni dei protagonisti di questa tradizione fatta di frutta secca, uva sultanina e miele.
Nei dintorni di Gualdo Tadino è tipico, invece, il celebre Brustengolo, torta bassa a base di farina di mais proprio del periodo autunnale, arricchito con noci, anice, mele e pinoli: una vera prelibatezza! Il “Serpentone” a base di mandorle e con la tipica forma di serpente è sorprendentemente gustoso!

Per quanto riguarda la cultura enologica, in Umbria c’è solo l’imbarazzo della scelta: i vitigni delle sue colline danno origine a ottimi vini tanto bianchi quanto rossi. Il ′′Montefalco Sagrantino, il ′′Bianco di Torgiano′′ e il ′′Grechetto del Trasimeno′′ sono solo alcuni dei più famosi.

Le camere