Borgo Sant’Angelo tra le 30 migliori strutture in Umbria

Borgo Sant’Angelo è in vetta alle classifiche di Booking.com, tra i primi 30 posti su 672 strutture alberghiere, compresi agriturismi, b&b, conventi, hotel e un totale complessivo di ben 112 mila recensioni. I commenti di chi ha soggiornato in Umbria sono stati valutati con attenzione, dando maggior peso a quelli più recenti, che sono più adatti a rendere conto del polso della situazione, di come una struttura recettiva si evolve e risponde alle richieste dei clienti.

Su Booking sono presenti 82 recensioni che hanno come oggetto l’albergo diffuso Borgo Sant’Angelo di Gualdo Tadino, nella provincia di Perugia, a quaranta minuti di macchina dal centro storico del capoluogo umbro. Il punteggio ottenuto è 9,6 su 10: insomma, una promozione a pieni voti, un riscontro entusiastico all’accoglienza e ai servizi offerti da Borgo Sant’Angelo.

Gli ospiti rimangono incantati dalla posizione dell’albergo umbro, ricavato da un antico convento che risale al XIII secolo e incastonato come una pietra preziosa nella quiete e nel fascino di un borgo medievale, dove si respira l’aroma della storia e ancora sono vive tradizioni culturali ed enogastronomiche.

Il soggiorno a Gualdo Tadino nelle camere ricche di atmosfera di Borgo Sant’Angelo permette di avere un’ottima base d’appoggio per escursioni, visite a città e musei, per la partecipazione a eventi e manifestazioni nel magnifico territorio dell’Umbria.

 

Fiera del cioccolato a Perugia: tappa imperdibile della vacanza a Borgo Sant’Angelo

 

La prima tappa imperdibile durante un soggiorno a Borgo Sant’Angelo è Perugia, città del cioccolato e patria di artisti come il Perugino, Pinturicchio e Gerardo Dottori. Anche quest’anno a ottobre vi si tiene l’ormai tradizionale ricorrenza del Festival Internazionale del Cioccolato, dal 19 al 28. La fiera del cioccolato a Perugia giunge alla sua venticinquesima edizione e festeggia le sue nozze d’argento con un programma nutrito che coinvolgerà tutti gli amanti del cioccolato, giovani e meno giovani, in coppia o con gli amici o in solitaria, pronti a degustare ogni leccornia.

Perugia è la città che nei primi anni del Novecento ha dato i natali alla Perugina, la storica azienda produttrice di cioccolato, in particolare dei celeberrimi cioccolati, i Baci, quelli che da Luisa Spagnoli vennero in un primo momento battezzati “cazzotti”. Trovandosi nei vicoli irti e belli del capoluogo umbro un’ottima idea è fare un salto allo spaccio della Perugina, la Fabbrica di Cioccolato in via San Sisto, nel paese omonimo, a pochi chilometri dal centro storico.

Lo spaccio della Perugina è adiacente al Museo del cioccolato dove viene raccontata la storia dell’azienda, fondata nel 1907 da Francesco Buitoni, Leone Ascoli, Francesco Andreani e Annibale Spagnoli.

 

Passignano sul Trasimeno: cosa vedere lungo il lago più esteso dell’Italia Centrale

Un’altra visita interessante è quella a Passignano sul Trasimeno, un borgo che mantiene inalterato l’aspetto di rocca fortificata. Le mura che lo racchiudono sono state edificate in epoca medioevale, mentre l’abitato è più recente e risale agli anni tra il XV e XVI secolo.

Ci vuole un’oretta di macchina dall’albergo diffuso Borgo Sant’Angelo nel centro di Gualdo Tadino a Passignano sul Trasimeno. «Cosa vedere?», è la domanda che richiede una risposta prima di avventurarsi, o mentre ci si avventura verso le ambientazioni suggestive del lago.

Passignano è inerpicato su un promontorio a settentrione del grande specchio d’acqua del lago Trasimeno. La sommità è occupata dalla Rocca, che domina su un panorama mozzafiato. La sua struttura odierna risale al Medioevo, ma il suo nucleo originario si deve ai Longobardi che si insediarono sul promontorio tra il V e il VI secolo.

 

 

Il santuario di Frasassi e le grotte

Da Gualdo Tadino, dove si trova l’albergo diffuso Borgo Sant’Angelo, in tre quarti d’ora di auto si raggiunge Genga, un grazioso castello medioevale nella campagna marchigiana della vicina provincia di Ancona. Qui si trova il santuario di Frasassi all’imbocco delle grotte, formazioni carsiche sotterranee.

Il santuario di Frasassi è parzialmente scavato nella roccia ed è dedicato alla Madonna, Santa Maria Infra Saxa, un semplice edificio in pietra dalle dimensioni contenute. Poco distante sorge il Tempietto di Valadier caratterizzato da pianta ottagonale e costruito con blocchi di travertino bianchi. La sua realizzazione avvenne nel 1828, su progetto dell’architetto Giuseppe Valadier, per volontà di papa Leone XII.

 

Borgo Sant’Angelo: l’eccellenza nel far sentire come a casa

 

L’albergo hotel diffuso Borgo Sant’Angelo sorge nel borgo medioevale di Gualdo Tadino, a quaranta minuti di macchina dal centro storico di Perugia. Ricavato da un monastero del XIII secolo, Borgo Sant’Angelo è un punto di riferimento per chiunque cerchi un’ospitalità calda e familiare, accompagnata da eleganza e ricercatezza.

Borgo Sant’Angelo il punto di partenza ideale per numerose gite in Umbria, per visitare i suoi borghi, le sue città e godere della sua natura.

Se desiderate prenotare un fine settimana o una vacanza nella pace della campagna umbra, a pochi chilometri dal cuore pulsante di Perugia, contattateci.