Per godere al meglio dei magnifici paesaggi offerti dall’Umbria, conoscere a fondo il territorio ed entrare in contatto con l’essenza più vera della Regione, uno dei metodi migliori e più slow è sicuramente la scelta della bicicletta.

I percorsi per bici in Umbria sono veramente moltissimi: che abbiate deciso per un viaggio alternativo interamente in bicicletta o l’abbiate caricata sul portabici dell’auto, pronti ad utilizzarla, possiamo consigliarvi una serie di itinerari, ideali sia per i più esperti che per chi si voglia godere una passeggiata in tranquillità, percorrendo sentieri più semplici.

In generale, i quattro itinerari cicloturistici più famosi che attraversano la regione sono: il percorso lungo il Fiume Tevere, la Via di Francesco, il percorso ciclabile Assisi-Spoleto e l’anello del Trasimeno. Ciascuno è composto da varie tappe per cui, a seconda dell’esperienza, si può scegliere se compiere l’intero itinerario o solo parte di esso, tra asfalto e sterrato.

Grazie alla varietà morfologica del territorio, costituito da borghi e colline verdi, i percorsi per bici dell’Umbria possono infatti esser suddivisi tra facili, medi o difficili, oltre ad essere indicati sia per bici da strada che per le più sportive mountain bike (mtb). Non solo itinerari ciclabili ma anche percorsi di un giorno o a tappe, per soddisfare la curiosità di ciascuno.

In particolare per i percorsi per mtb in Umbria – proposte divertenti per godersi tutte le emozioni offerte dallo sterrato -, è possibile scegliere tra molte opportunità interessanti, di vario livello. Alcuni esempi: un itinerario semplice parte alle porte di Perugia e risale la valle del Tevere, passando anche dal bosco didattico di Ponte Felcino (offrendo bellissimi scorci sul Parco Fluviale del Tevere), per un totale di 22km; di media difficoltà e molto caratteristico è il percorso per mtb in Umbria di 24,5 km che si snoda tra le vie del Sagrantino e i meravigliosi panorami di Montefalco, cuore pulsante della viticoltura umbra; infine, i bikers più esperti potrebbero scegliere per i panorami mozzafiato offerti dall’itinerario che parte dal piccolo borgo di Costacciaro per risalire lo sterrato verso la cima del Monte Cucco.

A seconda della difficoltà del percorso, l’abbigliamento del ciclista dovrà essere più o meno “studiato”: in linea di massima, per percorrere itinerari facili bastano pantaloncini e t-shirt, anche se è preferibile dotarsi degli appositi pantaloncini da ciclista muniti del fondello per un confort maggiore. Immancabile strumento di sicurezza è il caschetto, mentre si possono aggiungere, a piacimento, un paio di occhiali da sole (per cui esistono anche modelli tecnici), guantini da ciclista per riparare le mani, una maglia tecnica traspirante con tasche posteriori per inserire il necessario ed, eventualmente, un paio di scarpe da ciclista.

Per scoprire tutti i dettagli e le tappe dei percorsi per bici in Umbria, eventuali centri assistenza e noleggio biciclette, visitare il sito http://www.bikeinumbria.it.

Superenduro e Gualdo Tadino, una curiosità: dal 2017, nel famoso circuito dedicato alle competizioni Enduro – una sorta di ritorno alle origine del mountain biking – è stata introdotta la tappa di Gualdo Tadino. Per il Superenduro 2017, Gualdo Tadino ha rappresentato proprio il punto di partenza nella giornata del 21 maggio.

Per maggiori informazioni sull’evento, si rimanda al sito ufficiale http://www.superenduromtb.com.

Altre attrazioni

Grotte dell’abbadessa

Le affascinanti Grotte dell’Abbadessa a Pale sono situate in una...

Grotte di Frasassi

Emozionanti grotte carsiche sotterranee, situate all’interno del...

Cascata delle Marmore

Collocata tra le meraviglie italiane, la Cascata delle Marmore nasce...

× Possiamo aiutarti?