Gualdo Tadino è un borgo ricco di attrattive interessanti

per il loro valore storico ed artistico. L’aspetto medioevale di questa pittoresca cittadina le conferisce un’atmosfera suggestiva ed affascinante resa preziosa da splendide chiese romaniche, da caratteristiche piazzette e da scorci indimenticabili.

L’intero paese è dominato dall’antica Rocca Flea che prende il nome dal vicino fiume Flebeo: essa è stata fortemente voluta nel XIII secolo da Federico II di Svevia che ne fece la propria residenza e fortificazione militare a difesa dell’intero borgo.
Ad oggi ospita il Museo Civico la cui pinacoteca vanta numerose opere di Matteo da Gualdo, pittore della zona attivo nella seconda metà del Quattrocento. Il museo ospita anche una notevole collezione di ceramiche: proprio la creazione di maioliche artistiche è l’attività che ha contraddistinto nei secoli Gualdo Tadino.
Questa produzione è praticata ancora oggi da numerosi artigiani locali: questo consente la possibilità di accedere in gruppo ad una delle botteghe di ceramisti della zona per osservare le loro sapienti tecniche decorative.

Ogni sabato del mese, inoltre, visitando il Paese potrete ammirare la fiera-mercato Arte e Vintage tra le Fonti dove è possibile trovare ed acquistare non solo le ceramiche tipiche di Gualdo, ma anche una serie di oggetti di collezionismo e di antiquariato, antichi e più moderni, che trasformano il mercatino in una vera e propria festa della storia dell’arte.


In Piazza Martiri della Libertà, invece, è possibile ammirare la Fontana del Cardinal del Monte: di grande interesse culturale e disegnata dal rinomato architetto Antonio da Sangallo il Vecchio, venne costruita fra il 1513 ed il 1525.
Gli appassionati di storia antica, inoltre, potranno qui godere della vista dei reperti archeologici della Tadinum romana, ritrovata vicino alla storica via Flaminia: i recenti scavi hanno portato alla luce un’area complessa, completa di terme pubbliche, foro ed area sacra. Luogo simbolo della cittadina è, però, la sorgente dell’acqua Rocchetta, cascata naturale posta a due passi dal paese: essa è inserita in un ameno contesto naturale, oasi di pace e di tranquillità. Ovviamente la zona circostante merita di essere esplorata in modo approfondito: tutta l’Umbria è, infatti, terra di arte e di cultura.

 

A pochi chilometri da Gualdo Tadino è possibile visitare Perugia, con il suo Arco Etrusco e la sua Rocca Paolina, oltre allo storico Pozzo etrusco (o Pozzo Sorbello), risalente al III secolo a.C.; Assisi, dove ammirare gli incommensurabili affreschi di Giotto e i siti dedicati a S. Francesco, tra i quali la nota Basilica di S. Francesco d’Assisi e, sulla montagna poco sopra il borgo, l’Eremo delle Carceri e Spoleto, la cui Rocca Albornoziana domina la valle umbra. Non bisogna dimenticare di recarsi a Gubbio, piccolo borgo dal grande fascino: tutti lo conoscono per il noto incontro che qui avvenne tra S.Francesco ed il lupo, ma questa cittadina dev’essere ricordata in ultima istanza per le sue architetture medioevali, il Palazzo dei consoli e per i suoi ricchi siti archeologici.

Di interesse storico anche la Rocca di Passignano sul Trasimeno e il Castello Borgia poco distante.

Le camere