5 magici luoghi da non perdere in Umbria: un territorio da scoprire

5 luoghi magici da visitare in Umbria Assisi a piedi

L’Italia è fatta di scorci mozzafiato, angoli ricchi di cultura e storia, posti nei quali il cibo diventa arte. In alcune zone, tutte queste cose si fondono insieme e danno vita a posti straordinari. L’Umbria ne è un esempio. Questa regione ha troppe cose da vedere per un’unica vacanza e merita di essere visitata ancora e ancora.

In questo articolo vedremo quali sono i luoghi da non perdere in Umbria. L’elenco comprende bellezze paesaggistiche, ma anche luoghi d’arte e templi per la gola. Prepara la valigia: una delle regioni più belle d’Italia ti aspetta.

 

1. Assisi e dintorni, anche a piedi

Il Cammino di Santiago di Compostela è uno dei pellegrinaggi più famosi al mondo, percorso da migliaia di persone ogni anno. Se ti piace camminare, il nostro bel Paese ti offre un’alternativa altrettanto bella e più vicina a casa: visitare Assisi e dintorni a piedi. I possibili itinerari sono tanti, ma il più celebre è il cosiddetto Sentiero di Francesco, che ripercorre i passi del santo.

Il punto di arrivo del sentiero è la Basilica di San Francesco ad Assisi, con i suoi splendidi affreschi. I punti di partenza sono invece due: La Verna se parti da sud e Roma se parti da nord. Questo secondo percorso comprende ben 29 tappe, mentre il primo ne comprende “solo” 19. Un pellegrinaggio in piena regola, fatto di fatica e di sudore, ma ricco anche di soddisfazioni.

Le due ruote sono un’alternativa al visitare Assisi a piedi. Molte delle tappe si prestano infatti a splendide passeggiate in bicicletta.

 

2. Gli affreschi della Basilica di San Francesco ad Assisi

Una volta arrivato ad Assisi, non puoi non ammirare gli affreschi della Basilica di San Francesco. I muri dell’edificio sacro raccontano tutte le fasi della vita del santo di Assisi, dalla giovinezza turbolenta fino al ricongiungimento con il divino. A immortalare il tutto ci sono gli splendidi tratti di Giotto.

Gli affreschi sulla vita di San Francesco sono solo una parte delle opere d’arte che coprono i muri della basilica. Tutt’intorno ci sono opere dei più grandi pittori dell’epoca, tra i quali Cimabue. Le campate ospitano anche dipinti di un giovane Giotto, arrivato ad Assisi insieme al maestro e agli altri assistenti.

Il fatto che tu possa ancora ammirare questi affreschi ha un che di miracoloso, è proprio il caso di dirlo. Il terremoto del 1997 fece crollare parte della basilica e dei suoi affreschi. Volontari e restauratori provenienti da tutta Italia intervennero subito, recuperando i frammenti sparsi tra le macerie e rendendo possibili i lavori di recupero successivi.

 

3. La Cascata delle Marmore e il suo balcone degli Innamorati

Che tu sia in Umbria per visitare Assisi a piedi o solo per il weekend, il Balcone degli Innamorati delle Cascate delle Marmore è una tappa obbligatoria. Si tratta di un rifugio scavato nella pietra, che forma un balconcino e una piccola grotta. Il nome viene dai tanti incontri romantici che quel posto ha ospitato nei secoli.

Il terrazzino è subito dietro il primo salto della cascata: avvicinandoti puoi sentire il tocco fresco delle gocce e il rumore assordante dell’acqua. Ti basta allungare una mano per toccare la cascata stessa e perderti nella bellezza selvaggia della natura umbra.

 

4. La Città dei Ragazzi a Perugia

Se stai viaggiando in famiglia, un salto alla Città dei Ragazzi di Perugia è d’obbligo. Il suo vero nome è Città della Domenica ed è un parco divertimenti tutto dedicato ai bambini. I suoi 45 ettari comprendono sia giochi sia attrazioni di stampo più naturalistico.

All’interno del parco ci sono grandi zone verdi e perfino una fattoria, abitata da asinelli e da altri animali domestici. Una gioia per i più piccoli e per i più grandi. Per coloro cui piace camminare, la Città comprende anche un bosco con tanti itinerari diversi. Camminando lungo i sentieri puoi vedere anche animali selvatici, come daini e mufloni.

Quando ti sei stancato di camminare, ti puoi buttare sulle tante attrazioni della Città dei Ragazzi – più o meno cresciuti – di Perugia. Ti aspettano scivoli e mini-Kart, labirinti e villaggi che riproducono quelli delle fiabe.

 

5. Lo spaccio Perugina!

Perugia è sinonimo di cioccolato, tanto che ospita un’intera Casa del Cioccolato con tanto di spaccio Perugina a fine percorso. Al suo interno puoi ammirare il museo storico, che racconta l’evoluzione del marchio dall’inizio a oggi. Il percorso prosegue nel cuore della fabbrica, per ammirare dove nasce la magia del cioccolato.

Durante la visita, è prevista una degustazione di cioccolatini prelevati direttamente dalla linea di produzione. Alla fine del tour guidato, invece, puoi acquistare i tuoi cioccolatini preferiti allo spaccio Perugina, praticamente a chilometro zero!

La visita alla Casa del Cioccolato è un’occasione imperdibile per le famiglie con bambini, nonché una tappa obbligatoria per tutti i golosi che visitano l’Umbria. Accertati solo di aver prenotato prima di presentarti.

 

Borgo Sant’Angelo, il tuo punto fermo mentre viaggi per l’Umbria

L’Hotel Borgo Sant’Angelo si trova a Gualdo Tadino, in provincia di Perugia.

Se stai cercando un albergo nel quale soggiornare per visitare Assisi o Perugia, a piedi o meno, o ancora per una gita fuori porta con la tua dolce metà, per raggiungere la Cascata delle Marmore e il suo balcone degli innamorati, Borgo Sant’Angelo è la soluzione che meglio concilia praticità e ricerca del bello.

Gualdo Tadino è infatti un borgo ricco di storia e di bellezze da ammirare, al centro dei principali itinerari che attraversano l’Umbria.

Se desideri maggiori informazioni o vuoi prenotare, contattaci.

× Possiamo aiutarti?