Festa del 4 ottobre: San Francesco d’Assisi, patrono d’Italia

Tra la fine di settembre e l’inizio di ottobre, le terre d’Umbria si riempiono di fervore religioso. Il 4 ottobre si festeggia infatti San Francesco, Patrono d’Italia e santo amatissimo in tutto il Paese. Un’occasione per ricongiungerti con la tua fede, ma anche per vedere gli affreschi di Giotto nella Basilica di San Francesco ad Assisi.

Se non hai già prenotato un albergo per i giorni della Celebrazione Nazionale per il Patrono, difficilmente troverai posto ad Assisi città. Non ti perdere d’animo: prenotando a Gualdo Tadino, potrai visitare Assisi e dintorni in 3 o 4 giorni. Vediamo più nello specifico come si svolgerà l’evento e quali meraviglie ti aspettano.

 

La Celebrazione Nazionale per il Patrono

In occasione di ogni Celebrazione Nazionale per il Patrono, Assisi accoglie migliaia di pellegrini. Nel 2018 accorsero 10.000 fedeli, spinti dal desiderio di stare insieme in un giorno tanto importante per la cristianità. Molti di questi ne approfittarono per visitare Assisi e dintorni in 2 o 3 giorni, fermandosi qualche giorno prima o qualche giorno dopo le celebrazioni.

Oltre ai fedeli, in occasione dell’evento accorrono anche i sindaci dei Comuni più importanti d’Italia. Ciascuno di essi porta un’offerta simbolica alla Basilica di San Francesco, per onorare il santo e la città che lo ospita. In alcuni casi sono prodotti del territorio, che simboleggiano le attività della regione di provenienza. In altri casi, invece, i sindaci offrono il restauro di un’opera d’arte, come fece Genova nel 2017.

Tra le diverse offerte, spicca quella di una Regione diversa ogni anno che fa da portabandiera per tutti i cristiani d’Italia. Il rappresentante dona l’olio per accendere la lampada votiva che arde sulla tomba di San Francesco. Si tratta di un gesto simbolico, che però ha un grande carico emotivo per chi ha fede.

 

Programma della Festa di San Francesco d’Assisi 2019

Gli affreschi di Giotto della Basilica di San Francesco ad Assisi vegliano sui momenti cruciali della celebrazione. Se vuoi seguire tutti gli eventi in programma, però, preparati a visitare molte altre meraviglie di Assisi a piedi.

 

Eventi del 3 ottobre 2019

  • 9.30, presentazione della “Rosa d’argento”, il riconoscimento per le donne che si siano distinte come testimoni di fede e di carità.
  • 11.00, consegna del riconoscimento nella stupenda Basilica Papale di Santa Maria degli Angeli.
  • 17.30, accoglienza delle delegazioni della Regione che rappresenterà il nostro Paese nel 2019. Seguirà una celebrazione solenne dei Primi Vespri, cui parteciperanno anche i Vescovi di Assisi e della Regione rappresentante, i Ministri. Il tutto avrà luogo nella Basilica Papale di Santa Maria degli Angeli.
  • 21.00, il magnifico Santuario di San Damiano ospiterà la Veglia con i Giovani.
  • 21.30, dalla piazza della Basilica partirà una veglia di preghiera con processione aux-flambeaux.

 

Eventi del 4 ottobre 2019

  • 7.00, celebrazione eucaristica nella Basilica Papale di Santa Maria degli Angeli e nella Basilica di San Francesco.
  • 10.00, accensione della Lampada Votiva dei Comuni d’Italia e celebrazione eucaristica. Il tutto sarà ripreso e trasmesso da Rai Uno.
  • 16.00, nella Basilica di San Francesco si terranno i Vespri Pontificali in Cappella Papale. Dopodiché, potrai seguire la processione fino alla Basilica Superiore.

 

Cosa vedere ad Assisi in 2 giorni

Le celebrazioni durano due giorni, che quest’anno cadranno di giovedì e venerdì. Potrebbe essere una splendida occasione per fermarti qualche giorno di più, anche per gustare le meraviglie enogastronomiche del territorio. Se però non ti è possibile rimanere a lungo e stai cercando cosa vedere ad Assisi in 2 giorni, ecco qualche consiglio.

Parti dalla Basilica di San Francesco: gli orari di apertura sono dalle 8 alle 17.30. Prosegui quindi fino alla Rocca Maggiore, per ammirare tutta questa splendida città dall’alto. Assisi è una città da visitare a piedi, ma preparati: la salita potrebbe essere faticosa.

Tempo di riprenderti e puoi dirigerti verso la Piazza del Comune di Assisi, dove troverai: Palazzo del Capitano del Popolo; Palazzo dei Priori; Chiesa di Santa Maria sopra Minerva. Preparati a salire di nuovo fino alla Cattedrale di San Rufino e finisci la giornata con la Basilica di Santa Chiara.

Considerando che visitare Assisi a piedi può essere molto faticoso, dedica la seconda giornata ad attività più leggere. La Pinacoteca Palazzo Vallemani è poco conosciuta, ma ricca di opere che ti toglieranno il fiato tra cui la Maestà di Giotto.

Dopo averla visitata, sali da buon pellegrino fino all’Eremo delle Carceri, dove San Francesco si ritirava per pregare. Il posto è immerso tra i larici, in un’atmosfera che richiama alla meditazione e al rapporto con la divinità. Infine, passa dalla Basilica di Santa Maria degli Angeli.

 

Due giorni o più di meraviglie umbre a Borgo Sant’Angelo

Come abbiamo visto nell’articolo sulle cose da vedere in Umbria, questa regione va molto oltre la sola Assisi. Lo stesso Hotel Albergo diffuso Borgo Sant’Angelo è situato in un luogo pieno di storia: Gualdo Tadino. La verità è che l’Umbria è una regione tutta da scoprire, così ricca di meraviglie da stupire perfino chi la abita.

Scegliendo il nostro hotel diffuso, potrai visitare Assisi e dintorni in 2 o 3 giorni, muovendoti da una città all’altra. Inoltre, riuscirai a goderti le atmosfere uniche che solo un borgo umbro come Gualdo Tadino può darti. Per saperne di più e prenotare, contattaci.

× Possiamo aiutarti?